Cresima: cos'è e come organizzarla al meglio

Cresima: cos'è e come organizzarla al meglio

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

La cresima, nota anche come confermazione, è uno dei sacramenti che ogni cattolico riceve nel corso della sua vita. Dopo la cerimonia in chiesa, la tradizione vuole che si organizzi un ricevimento per parenti e amici in casa, al ristorante o in una location adatta alle cerimonie. In questo articolo sveliamo tutto quello che c'è da sapere per organizzare al meglio il ricevimento e i festeggiamenti per la cresima.

 

TROVA LA LOCATION MIGLIORE PER UNA CRESIMA 

 SCOPRI

 

CRESIMA: COS'È E COME ORGANIZZARLA [Sommario]

 

È probabilmente quello in cui siamo più consapevoli del significato di questa cerimonia, tenendo conto che si riceve in un'età quasi adolescenziale. Senza dimenticare che è indispensabile, così come tutti i precedenti sacramenti, per poter contrarre matrimonio in chiesa.

Se ti stai accingendo ad organizzare la cresima di tuo figlio o nipote e non sai da dove cominciare segui questa breve guida per poter organizzare questo evento nel minimo dettagli senza lasciare nulla al caso.

CRESIMA: Come si svolge la cerimonia

Cresima: come si svolge la cerimonia

 

La Cresima viene impartita dal Vescovo e ha come momento più importante e simbolico il rito dell'unzione con il crisma, ovvero l'olio sacro. In questo momento della cerimonia il Vescovo impone le mani sulla fronte della persona che si accinge a ricevere il sacramento dopodiché, sempre sulla fronte, disegna una croce con l'olio benedetto pronunciando la formula: "Ti segno con il segno della Croce e ti confermo con il simbolo della salvezza, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo".

La cresima consiste quindi nella conferma della promessa e della grazia ricevuta con il battesimo, oltre a far discendere lo Spirito Santo sul cresimando al fine di renderlo un cristiano cattolico a tutti gli effetti.

La preparazione a questo rito avviene subito dopo aver ricevuto il sacramento della comunione e consiste in un corso preparatorio (meglio noto come catechismo) della durata di circa due anni.

Durante questo corso ci si concentra sulla figura dello Spirito Santo (in quanto nella preparazione alla confessione e alla comunione si è parlato della figura del Padre e del Figlio) quindi la terza persona della Santissima Trinità.

Come organizzare una cresima

Come organizzare una cresima

 

Una volta terminata la cerimonia vorrai sicuramente offrire qualcosa a parenti ed amici accorsi per l'evento. Ma da dove cominciare per organizzare i festeggiamenti per una cresima?

Innanzitutto partiamo dalla location dove verrà effettuato il pranzo (o la cena a seconda dei casi).

Preferisci qualcosa di semplice ed informale, o una struttura elegante magari con spazi all'aperto per poter far giocare i bambini e fare delle belle foto ricordo? Ti piace l'idea di una location a pochi passi dal mare o adori il verde e la campagna? 

In questo caso inoltre molto dipenderà dal periodo nel quale si celebrerà questo rito. Se è in un mese invernale dovrai optare per qualcosa che possa garantire la buona riuscita della festa anche in caso di brutto tempo, se invece capita nel periodo primaverile puoi optare per spazi all'aperto. 

Puoi cercare tra le location di Eventonic nella tua provincia: troverai ristoranti, location con giardino, agriturismi e molte altre soluzioni dove puoi organizzare la cresima come meglio credi.

 

TROVA LA LOCATION MIGLIORE PER UNA CRESIMA 

 SCOPRI

 

Devi tenere inoltre conto di quanti sono gli invitati: solitamente per questo tipo di cerimonia si opta per invitare solo pochi intimi per cui può bastare un piccolo ristorante. Se non ami le cose in grande puoi anche organizzare qualcosa in casa se hai un salone molto ampio o un bel terrazzo. Chiedi sempre il parere del festeggiato: cerca di soddisfare i suoi desideri nei limiti delle tue possibilità.

 

La scelta del padrino e della madrina

 

Scelta del padrino e della madrina per la cresima

 

La scelta del padrino o della madrina è davvero importante in quanto si tratta di figure guida per il ragazzo (o la ragazza) che riceverà il sacramento della cresima. Solitamente si confermano quelli che lo sono già stati nel giorno del battesimo, primo sacramento nel quale è richiesta questa figura.
I requisiti per svolgere il ruolo di padrino o madrina richiesti dalla Chiesa sono abbastanza semplici. Occorre:

  • avere almeno 16 anni,
  • aver ricevuto Battesimo, Prima Comunione e Cresima
  • e, se già sposati, non essere separati o divorziati.


Così come accade per i testimoni il giorno del matrimonio, anche il padrino o la madrina devono essere scelti tra le persone più vicine al festeggiato. Non devono essere necessariamente  parenti e, anche se solitamente si sceglie il padrino per i maschietti e la madrina per le femminucce non c'è una vera e propria regola.

Ciò che conta è che si tratti di qualcuno a cui il cresimando o la cresimanda sia legato. Questa figura infatti è fondamentale in quanto fungerà da guida spirituale accompagnandolo nelle scelte della sua vita di fede.

 

La scelta del menù

 

Scelta del menù per la cresima

 

Come per la location anche il menù è legato al periodo nel quale festeggerai la cresima di tuo figlio. Inoltre organizzare un pranzo è molto diverso rispetto ad organizzare una cena, sicuramente più leggera e con minori portate.

A seconda delle esigenze tue e dei tuoi ospiti devi capire che tipologia di menu scegliere. Cerca di partire con un antipasto abbondante e opta per due assaggi di primo a base di carne o a base di pesce secondo le tue preferenze e budget a disposizione. Un secondo piatto sempre di carne o di pesce e l'immancabile torta per la cresima.

Informati su allergie e intolleranze degli ospiti e tieni conto che per i bambini dovrai organizzare un menu a parte.

 

Il rinfresco a casa: catering o fai da te

 

Rinfresco a casa per la cresima: catering o fai da te

 

Prima della cerimonia in chiesa è uso comune che amici o parenti che non parteciperanno al pranzo o alla cena vengano a casa tua per fare gli auguri al festeggiato e magari per lasciargli un regalino. È buona norma quindi preparare un piccolo buffet da offrire anche a loro.

Se preferisci rimanere sul semplice puoi realizzare qualcosa con le tue mani: una buona crostata o qualche biscotto accompagnato da the o succo di frutta saranno sicuramente graditi dai tuoi ospiti.

Se invece vuoi organizzare un pranzo o una cena a casa o in qualche location particolare ma sei alle prese con mille preparativi e hai poco tempo a disposizione, hai due ottime possibilità per garantire a te e agli invitati un banchetto in stile ristorante:

  • affidarti a uno chef a domicilio, specialmente se il numero di invitati non supera la trentina
  • o contrattare un servizio catering. Queste aziende hanno esperienza in diversi tipi di ricevimenti e cerimonie e sanno consigliare al meglio i loro clienti non solo riguardo al menù, ma anche rispetto al tovagliato, gli addobbi della sala e ogni altro dettaglio necessario per rendere indimenticabile anche il giorno della cresima. 

 

TROVA UNO CHEF O UN CATERING PER LA CRESIMA 

 SCOPRI

 

Ultimamente la confettata va molto di moda, non solo nei matrimoni, ma anche nei battesimi, nelle comunioni e nelle cresime: puoi organizzare un tavolino personalizzato per il festeggiato con confetti colorati e mashmallow, elegantemente distribuiti in bellissimi barattolini in vetro e ceramica o in scatoline colorate.

Se decidi di farlo da te ci sono infinite idee online dalle quali prendere spunto.

Se invece preferisci affidarti ad un esperto le aziende che offrono servizi di catering fanno anche le confettate. Non ti resta che definire il budget e concordare con loro ciò che preferisci. Quando ci si affida a bravi professionisti il successo è assicurato e potrà piacevolmente essere immortalato da tante bellissime foto ricordo.

 

Gli inviti PER LA CRESIMA

 

Inviti per la cresima

 

Una volta che avrai deciso dove festeggiare dovrai cominciare a preparare gli inviti per la cresima: sia online che nei negozi di articoli da regalo puoi trovare inviti personalizzati a tema nei quali dovrai solo scrivere il nome del festeggiato, la chiesa dove si svolgerà il rito sacro, l'orario e la location nella quale si festeggerà l'evento.

Se hai una buona stampante, tanta fantasia e creatività e un po' di tempo a disposizione puoi crearli al computer, ritagliarli e consegnarli agli invitati. Puoi coinvolgere anche il festeggiato in questa attività: chi più di un ragazzino cresciuto nell'era di internet può aiutarti? Tenendo conto poi che si tratta della sua festa sarà sicuramente entusiasta all'idea.

 

I fiori PER LA CRESIMA

 

Fiori per la cresima

 

In una festa ed in particolare nella celebrazione di un sacramento così importante come la cresima non possono mancare i fiori. Sia in chiesa che nella location da te prescelta, non potrà mancare un dettaglio floreale per rendere più elegante e accogliente il ricevimento.

Il colore in questo caso può essere solo il bianco, simbolo di purezza e fede. Puoi comunque giocare con i contrasti, abbinando al biancio un tocco di rosa se si tratta di una ragazzina, o il blu se il festeggiato è un ragazzo. Ma il colore predominante deve comunque rimanere il bianco.

Quali fiori scegliere per una cresima?

Consigliati i gigli, bellissimi e perfetti per ogni occasione, sia per una composizione semplice sia per qualcosa di più raffinato.

Molto indicata anche la gerbera bianca, se vuoi dare un tocco di allegria sfruttando il giallo della sua corolla.

Nel caso del centrotavola poi lascia libero spazio alla fantasia. Per il maschietto alterna fiori con elementi che possono piacere al festeggiato, ad esempio puoi decidere di decorare il centrotavola con oggetti che rimandano al mare se la cerimonia si celebra in primavera o estate. Molto in voga poi lo stile shabby chic che ti permetterà di fruttare piccole cassettine di legno dove potrai appoggiare una candela profumata accanto ad un mazzetto di fiori.

In caso di festeggiata hai davvero l'imbarazzo della scelta: lei gradirà sicuramente un tocco floreale anche con colorazioni delicate.

 

SCEGLI UN FIORISTA PER LA CRESIMA

 SCOPRI

 

Vestiti e accessori PER LA CRESIMA

 

Vestiti e accessori per la cresima

 

Ora passiamo al protagonista della cerimonia: come dovrà essere il suo abbigliamento? A differenza dei precedenti sacramenti solitamente l'abbigliamento per la cresima è più informale.

Dato che si tratta poi di un età pre-adolescenziale, probabilmente il festeggiato non amerà l'idea di vestirsi troppo elegante. Parliamo di un età in cui sta già maturando o ha già dei gusti o delle idee che vorrà esprimere. 

Così come noi anche i ragazzi di quell'età sono esposti alle mode del momento e quindi vorranno magari imitare il loro cantante preferito o gli amichetti. Cerca comunque di fargli capire che si tratta di una cerimonia importante e, anche se non è richiesto il saio o l'abito da cerimonia come nel caso della comunione, è sempre buona norma optare per qualcosa di semplice e raffinato. Un pantalone e una camicia per lui, un abitino semplice o camicetta e pantaloni per lei.

Per la mamma e la madrina del cresimando il dress code è sobrio e informale: meglio un abito unico, non lungo ma neanche troppo corto (meglio optare per una lunghezza fino al ginocchio), dalle tinte pastello, con temi floreali ma non troppo o dal classico blu. Benissimo anche l'abbinamento maglia (o camicia) e pantalone o tailleur.

Se scegli un abito scuro e semplice puoi osare con un coprispalla o una giacca dai toni più vivaci e viceversa. Meglio optare per un tessuto opaco: assolutamente da evitare tessuti lucidi, vinilici o in lurex. No a scollature vertiginose o trasparenze troppo volgari: da evitare le paillettes, si invece al pizzo.

Un abito semplice permette di osare con gli accessori: scegli orecchini o collane che possano far risaltare la tua mise ma sempre senza esagerare. Con un abito neutro puoi optare per scarpe più particolari come i sandali che possono essere anche dorati o argentati. Stessa cosa per le borse che in queste occasioni devono essere davvero mini e a tracolla o vere e proprie pochette.

Per il papà e il padrino del cresimando vanno benissimo pantalone non troppo chiaro e camicia. Non sono necessarie giacca e cravatta.

 

Il fotografo per la cresima

 

Il fotografo per la cresima

 

Come per tutte le grandi occasioni anche nel caso di una cresima si pensa sempre ad avere un ricordo di questo evento. In particolare gli invitati avranno il piacere di farsi una foto con il festeggiato che potrai donare loro a fine festa.

Per quanto riguarda le foto in chiesa chiedi sempre il parere del parroco: spesso l'uso del flash durante queste ricorrenze è malvisto, quindi chiedi il permesso prima di cominciare a scattare foto o ingaggiare un professionista.

Alcune parrocchie inoltre, prendono accordi con un fotografo di fiducia proprio per evitare che si crei durante la funzione un'ondata di flash e di fotografi pronti a cogliere la giusta inquadratura (tieni conto che durante la cerimonia della cresima ricevono questo sacramento solitamente tra i 15-20 cresimandi, quindi immagina altrettanti fotografi più assistenti in una chiesa magari molto piccola!). 

Avvalersi di un professionista rimane comunque la scelta migliore tenendo conto che la luce all'interno della chiesa è sempre molto poca. Inoltre se non hai dimestichezza con queste cose può capitare che ti lasci sfuggire i momenti più importanti ed irripetibili.

Per questi eventi un fotografo professionista sa bene il budget che una famiglia ha solitamente a disposizione e potrà realizzare sicuramente un pacchetto promozionale su misura per rispondere ad ogni esigenza.

 

SCEGLI UN FOTOGRAFO PER LA CRESIMA 

 SCOPRI

 

 

Le bomboniere PER LA CRESIMA

 

Bomboniere per la cresima 

 

Sempre in tema di ricordi le bomboniere sono il classico chiudi-festa che si dona ad ogni invitato. Mentre in passato le idee erano più o meno le stesse, oggi c'è davvero l'imbarazzo della scelta anche per chi non vuole spendere una fortuna.

Un'idea intramontabile sono i sacchetti in lino o iuta o piccole scatoline con i confetti rigorosamente di colore bianco. Puoi dare anche qui un tocco di originalità inserendo solo un confetto del colore che hai scelto per decorare tavola e arredi: puoi ad esempio optare per il blu o il giallo se si tratta di un ragazzo, glicine o rosa se la festeggiata è una ragazza.

In questo caso si tratta di bomboniere che puoi realizzare da te se hai un pò di tempo e tanta pazienza: puoi recuperare ciò che serve facilmente online o dal negoziante di fiducia.
Molto in voga i barattolini in vetro con tappo in sughero o di ceramica per un tocco più elegante (di quelli che si usano anche per le confettate).

Sempre in linea con i trend del momento puoi stupire chi ama il verde e la natura con mini piante grasse o bonsai (ma qui il costo delle bomboniere sale) o puoi puntare su qualcosa di buono ed originale come i cupcake o le mini-confetture alla frutta.

Se preferisci regalare qualcosa di utile puoi optare per un profumatore d'ambiente, delle mini-caffettiere o i classici sale e pepe.

Bellissima idea anche quella delle bomboniere solidali: si tratta di oggetti simbolici che le associazioni di volontariato o ricerca (ce ne sono davvero tantissime!) alle quali fai la donazione ti inviano assieme ad un bigliettino che attesta il tuo gesto. Chi la riceverà quindi non solo avrà un ricordo della cresima di tuo figlio o nipote ma verrà a conoscenza della tua donazione e dell'associazione che hai deciso di aiutare (e magari anche lui o lei verrà spinto a farne una!). Il consiglio è di affidarti ad un'associazione conosciuta e certificata in modo da avere la certezza che il tuo aiuto arriverà a chi ne ha bisogno.

Menzione a parte per la bomboniera da donare al padrino o alla madrina: in questo caso la scelta deve ricadere su un oggetto importante in quanto ha il valore simbolico di ringraziarlo/la per aver accettato questo ruolo. L'idea è di optare per qualcosa di personale: per l'uomo meglio optare per un orologio, un bracciale (magari con le iniziali del festeggiato o una frase di ringraziamento), una penna stilografica o un oggetto d'epoca.

Per la madrina la scelta è più vasta: anche in questo caso indicata l'idea di un bracciale o un orologio, ma anche orecchini o una collana, un oggetto per la casa o per il benessere del corpo.

 

Regali consigliati PER UNA CRESIMA

 

Regali consigliati per una cresima

 

Cosa regalare ad un cresimando? Anche qui la scelta è vasta. Tutto dipende però dal rapporto che si ha con il festeggiato e dalle esigenze dello stesso.

Se il regalo per la cresima è da parte della madrina o padrino, anche in questo caso si predilige qualcosa che abbia un valore simbolico: una collana con una piccola croce o comunque un accessorio importante che il cresimando possa indossare ricordandosi del giorno della cresima.

Se invece il festeggiato è amante della tecnologia si può optare per l'ultimo modello di smartphone, un tablet, la consolle per videogiochi o uno smarwatch. Molto richiesta anche la macchina fotografica reflex, ideale per gli appassionati di fotografia.

Se è un tipo sportivo puoi optare per una bicicletta, uno skateboard o il waveboard, ultimamente molto di moda tra i più piccoli (chiedi prima però il parere dei genitori).

Anche la classica busta contenente denaro è un regalo sempre gradito specie se sai che è una scelta utile ai genitori per affrontare le spese per l'organizzazione di questo evento.

Se però questa idea non ti fa impazzire ma temi di sbagliare regalo puoi sempre optare per un buono: in questo modo offrirai al festeggiato la possibilità di scegliere ciò che più gli piace senza la noia di dover cambiare l'oggetto regalato o peggio fingere che gli piaccia.

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cosa cerchi?